Per Giugliano la stagione in Superbike è finita

L’esito di una sfilza di esami approfonditi hanno svelato che il pilota della Ducati in Superbike Giugliano, ha subito una frattura alla terza vertebra, con prognosi di circa 3 mesi, causata dalla caduta subita sulla pista americana di Laguna Seca in gara 2, e di conseguenza il pilota è costretto ad un forzato stop che mette fine alla sua stagione 2015 in SBK. “Evidentemente il 2015 non era la mia stagione” è stato il commento amaro di Giugliano, che ha poi aggiunto:

Inutile però rattristarsi ulteriormente: è andata cosi e la cosa più importante è che anche questa volta il trauma si possa risolvere senza conseguenze. Servirà un altro po’ di tempo, che spero passi in fretta, per poter ritornare presto in sella alla mia Panigale.

Stagione finita per GiuglianoLa casa italiana non sembra intenzionata a sostituire il pilota per la prossima gara che si terrà in Malesia il 2 agosto sul circuito di Sepang, decidendo di mettere in sella alla seconda moto il pilota a Michele Pirro, già guidata a Misano in cui è stato protagonista come Wild Card. Nuova occasione per mettersi in mostra e magari avere un posto fisso per la prossima stagione in qualche scuderia.

Questa è stata un annata veramente sfortunata per il pilota italiano, che già la fratture di due vertebre, subita a Phillip Island, gli aveva causato una stop di quattro gare. “Sicuramente l’amarezza è il sentimento principale in questo momento“, ha detto Giugliano, a cui questa stagione stava dando qualche bella soddisfazione.